B
Babbalùci (+ Babbalucéddri aut Babbalucéddra) = lumache (+ lumachine)
Iri a babbalucéddra (= andare a raccogliere lumachine) = Imporsi di compiere una missione di poco conto
Mannàri a cògghiri babbalucéddra .= Mandare a quel paese
Cchiù curnùtu di 'na cartéddra di babbalùci
= Di chi ha più corna di quante ce ne siano in una cesta di lumache. Ma anche di chi non ha remore morali di sorta.
Babbasunàzzu = stupido, fessacchiotto
x
y
Babbilònia = Babele, confusione
Finìu 'a tùrr-'i-Babbilònia = Di una situazione che degenera in assoluta ed indistinguibile confusione
Bàcara = membro virile, pene
Bàcara-persa; Bàcara-lenta = Di qualcuno incapace, nato inutilmente maschio. Mollacchione.
Bacaràta = sciocchezza, stupidagine ( cfr Pacchiaràta)
Fari 'na bacaràta = Compiere una azione stupidamente sbagliata
Cuntare bacaràte = Raccontare storie eccessive ed incredibili
Baccagghiàri = baccagliare, dirsele a voci accese, litigare ( cfr anche Baccariari)
Finéru a baccagghiàri = Hanno finito con il litigare
Baccàgghiu = 1.casa di malaffare - 2.vociare confuso - 3.linguaggio iniziatico criptico. Gergo della malavita -
4.possibilità di guadagno segreto e sporco
Acchianàre 'o baccàgghiu = 1. Salire su, andare in una casa di malaffare - 2.x - 3.y
Ma chi c'è? Baccàgghiu? (-> 'n-nìscu?) = = C'è forse da guadagnare qualcosa, in qualche modo?
Baccariàri = 1.ribollire - 2.abbondare - 3.gridare litigiosamente
Càla, chi baccarìa! = Butta giù la pasta. L'acqua della pentola già ribolle. [ cioè fai quello che devi fare perché è il momento giusto]
Parìa chi baccariàvanu! = Ce ne erano tanti (es.: pesci) che sembrava che ribollissero come l'acqua nella pentola
Chi ci baccarìi? = Cosa hai mai da discutere? Per quale motivo pretendi di dire la tua?
Bacchittùni =ozioso, fannullone, svogliato
Vili e bacchittuni = Pigro e svogliato
Bàcula-'nzìcula = (-> Autru: giochi) altalenarsi a cavalcioni sulle due estremità di un asse a leva con perno centrale
Fari bàcula-'nzìcula = Barcamenarsi tra due opinioni opposte. Stare di qua e di là a seconda della situazione
Bàculu (arcaico) = fondo cassa, gruzzolo messo da parte
Bàddra = 1.grossa pietra a forma di palla - 2. palla d'artiglieria - 3. pallottola
Iri 'fàcci 'i bàddri = andare in faccia alle pallottole cioè affrontare risolutamente una situazione difficile
Mèttiri 'na bàddra 'n-frùnti a unu = colpire con una pallottola qualcuno in fronte [anche metaforicamente]
'Nfilàri 'na bàddra 'n-n'on cannùni (lett.: Con una connonata centrare con la palla la bocca di un altro cannone)
= fare centro, nel senso di avere un colpo di fortuna straordinaria, conseguire un esito positivo in modo clamoroso
Baddrarònzuli = pallottole ovoidali di fibre d'alga che si trovano sulla battigia
Baddràte = sassate, colpi di pietra
Pigghiàri unu a baddràte = accogliere o assalire qualcuno a sassate
'Un-ni vòli màncu a baddràte [ generalmente detto di lavorare o studiare] = Non ne ha voglia, e non ne avrebbe voglia nemmeno se dovesse essere preso a sassate
Baddriàri o Baddruttuliàri = 1. maneggiare qualcosa di pesante - 2.manovrare - 3. padroneggiare
'Un-n'è cosa chi si po' baddriàri = Non è un qualcosa che si possa maneggiare, che sia maneggevole
'Un si fa baddruttuliàri comu un picciottu = Non si fa manovrare, padroneggiare come un ragazzo
Baddròttuli = 1. oggetti di forma rotonda - 2. pallottole
Bàddru = piccola ciottolo sferoidale dovuta generalmente all'azione delle onde del mare
'U iòcu du bàddru -> Autru: Giochi
Bagghècaru (arcaico) = sgraziatamente grassoccio
Bàgghìu = baglio, costruzione rurale (o da tonnàra), talvolta di notevoli dimensioni, a struttura chiusa con corte interna, ripetente in una certa misura l'ambiente curtense medievale
Si rapìu 'a 'ucca quantu 'u bàgghiu 'i Marausa ( lett.: Si è aperta la bocca quanto (il portone) del baglio di Marausa
= detto di chi ha protestato e inveito gridando esageratamente
Bagghìu =che ha autorevolezza e nobiltà d'animo, prerogative del Balì, titolo onorifico in diversi ordini cavallereschi e religiosi
Vanni Bagghìu ( Giovanni Romano 1881 - 1974) marinaio, così chiamato per l'autorevolezza specie nel mettere insieme e poi reggere le ciurme del -> còttaru degli -> spacasàra
Baggianarìa =1. eleganza deteriore, cattivo gusto, l'essere kitsch - 2. stupidità, creduloneria
Baggianàta = 1. mancanza di eleganza - 2. stupidaggine
Baggiànu = 1.elegantone becero, narcisista dal dubbio gusto - 2. credulone, stupidello
Baiàna =
Baiòllu =
Balànza =
Balanzìnu =
Balàta, pl. Balàti =
Balatàri =
Balatàru =
Balatàtu =
Ballunèru o Ballunàru o Pallunàru = chi è solito raccontare balle o comunque ad esagerare oltre ogni credibilità
Ballùni =
Balluvìggini o Ballu-vìrgini =
Balosu
Bammìna o Bommìna
Bamminèddru
Banna, pl. Banni
Bannèra
Bannètti
Baragghiàri
Baràgghiu, pl. Baràgghi
Barbacànu
Bardàscia
Barduìnu
Barracànu
Barru
Barùni
'U barùni Ràbbici = persona nobile, di rispetto (detto però con intento ironico)
Barunìssa
Barùsa
Baschi
Baschiàri
Bàsciu o Vàsciu
Bastardùna (f., s. e pl.)
Bastardùni (m., s.)
Batassànu
Batìssa
Battàgghiu
Bàttiri
Battìsimu
Battìsta
Batùrru o Butùrru
Baùllu o Càscia-baùllu
Bàusu
Bavùsa o Vavùsa
Bazzannàcchi
Bazzariàri
Beccafìcu
Beccamòrtu
Becchi
Beccu
Bèddru
Bellu
Beni
Bèniri (per Vèniri)
Bèrta
Biàncu
Biàsi
Bicatèri o Bricatèri
Bicchèri
Biddrìcu
Biddrìzza
Biddròcculu
Biddrùni
Bìfara (pl. Bìfari)
Bigghiòlu
Bigghiulàta
Bigghiulàzzu
Bigghiulèddru
Bilìci o Bilìcia
Bille'
Billicchètti
Binirìca!
Bìriri
Birrìna
Birrinàta
Bìsitu
Bistìni
Biùnnu
Bìviri
(blacchimànni)
Bòddraru
Bòffa
Bòia
Bommìna o Bammìna
Bona
Boòna
Bonanòtti
Bonènta
Bonèntu o Boneèntu
Bongiòrnu
Bontà
Bonu
Bonvèssu
Botta
Bozza
Bòzzu
Bricatèri o Bicatèri
Brìgghiu
Briòscia = dolce lievitato cotto a forno.Quella siciliana è preparata con pasta lievitata all'uovo e ha forma a base semisferica sormontata da una pallina chiamata tuppu. Viene servita principalmente farcita con gelato o come accompagnamento delle granite.
Broccolìni
Brògna (pl. Brogni) = (termine marinaresco) -> Patèddra
Broru
Buàtta
Bucàli
Buccètta
Buccittàta
Bucu
Bue o Voe
Buffatùra (pl. Buffaturi)
Buffetta
Buffuniàri
Buffuniatùri
Bugghiòlu =
Bùgghiri
Bùgghiu = 1.soggetto grasso e tozzo - 2.termine marinaresco (raja o razza)
E pi' la ghiòtta du bùgghiu pessi l'àgghia, 'a fatica e l'ògghiu.
il cui significato, stante lo scarso valore e il gusto non esaltante del pesce bùgghiu (raja o razza), è che il valore di una tale ghiòtta sarebbe dato dai condimenti e dall'arte e fatica impiegate per prepararla se una tale applicazione non fosse sprecata [su suggerimento di Gianfranco Bertino]. Il significato traslato appare evidente [del tipo "Mi pare 'a ghiòtta du bùgghiu" detto di un cafone faticosamente quanto inutilmente ripulito e impupettato].
Bugghiunèddru = ovu a-bugghiunèddru
Bulèra o Gulèra o Ulèra
Bulìu
Bulùni
Bùmma
Bùmmalu
Bunàca
Bunàzza
Bunnali
Burdata
Burnìa
Burrascàta
Burrèddru
Busa
Busiàti
Busunàgghia
Buttaniàri
Buttiàri
Buttùni
Buzzu
******in costruzione