E
E '( per apocope della preposizione articolata seguita da consonante) = ai, agli, alle
e' peri 'o lettu = ai piedi del letto
lassàu tutti-còse e' figghi = ha lasciato tutto ai figli
'E ( per aferesi della preposizione articolata) = dei, degli, delle
l'òpira 'e pupi = l'opera dei pupi
'u capu 'e-mfami = il capo degli infami, il più infame di tutti
Ècchitu (da 'Iccàre: buttare) = ->'Èttitu (da Ittàre: gettare) buca, apertura di scarico di tutti i rifiuti domestici, buttatutto --> 'a morti
avi 'na vùcca comu u-gn'-ècchitu
1.(lett.) ha una bocca che accoglie tutto, come un buttatutto (detto di chi mangia di tutto senza limiti e distinzione) - 2. che puzza come un buttatutto (detto di chi usa senza ritegno un linguaggio volgare)
Emu ( dal verbo "ire": andare)=
a)[ 1ª persona plurale dell'indicativo presente = andiamo] ora niautri ni-n-ni emu a' féra = ora noi ce ne andiamo alla fiera
b)[ 1ª persona plurale dell'indicativo passato prossimo e passato remoto = siamo andati / andammo]c'emu aèri a' fera = ci siamo andati (andammo) ieri alla fiera
c)[ imperativo o esortativo = andiamo] Èmu, ch'è tardu! = Andiamo, poichè è già tardi!
Emunìnni o Emusìnni ( da verbo "ire") = (imperativo o esortativo in 1ª persona) andiamocene
Emunìnni 'n-casa = andiamocene a casa
'Ènnaru = genero, marito della figlia
me ènnaru = mio genero
Eppùru = eppure, pure, anche, ciò non ostante, non ostante tutto
eppuru ancòra parla! = non ostante tutto continua a parlare!
Epuca = epoca, momento, tempi,[Tempora]
Chi mala epuca! = Che brutta epoca!
All'èpuca mia! = Ai miei tempi!( quando cioè il mio parere contava!)
Èrva = erba ( da cui Irvàzza = erbaccia)
L'èrva tinta 'un mori mai! (lett.: L'erba cattiva non muore mai)
Mal'èrva ( lett.: erba maligna) = pessimo soggetto
Èssiri = essere ( verbo ausiliare di comodo generalmente solo nella coniugazione passiva dei verbi transitivi)
Indicativo presente: iò sugnu, tu si', ìddru è, niàtri semu, vuàutri siti, iddri sunnu(= su')
Indicativo imperfetto: era, eri, era, èramu, èravu, èranu
Indicativo passato remoto: fui, fuisti, fu, fòmo, fûstu (= fùstuvu), fòru
Congiuntivo presente (raro): sia (1ª, 2ª, 3ª singolare); plurale incognito ( si usa --> l'imperfetto)
Congiuntivo imperfetto: fussi (1ª, 2ª, 3ª singolare), fùssimu, fùssivu, fùssirù
Participio passato = statu
Gerundio = essénnu o 'sénnu
Consultare --> Aviri
** cfr: Com'è-gghiè - Cù è-gghiè - Qual'è-gghiè - Quant'è-gghiè - Unn'è-gghiè
'Ètta (imperativo o esortativo di ittàri) = butta, dài, tira, picchia, mena
'Ètta 'n-fàcci = picchia (qualcuno, possibilmente, in faccia) o rinfaccia (qualcosa a qualcuno)
'Ètta 'a pasta = cala la pasta
'Ètta-mìllo = Tìramelo (nel senso di porgere a me qualcosa)
'Ètta-ccìllo = 1.Tìraglielo - 2.buttaglielo via (per punizione)
'Èttati (imperativo o esortativo di ittàrisi) = bùttati
'Èttati am-màri cu' l'acqua a nésciri ( do' portu) = Bùttati a mare quando l'acqua esce (dal porto)(cioè quando, arrivando, la bassa marea potrà portarti fuori dal porto, a largo)....Costatazione esplicativa: altrimenti potresti restare dentro il porto e ammorbarci l'aria, ulteriormente)
'Èttitu = 1. Gettito, rendita, resa - 2. = --> 'Ècchitu
Lassàri 'u 'èttitu di 'na casa = Lasciare, in eredità, la rendita di una casa