F
Fabbòllo (da foot ball per alterazione assonantica) = gioco del calcio
Iucari a' fabbòllo = giocare al calcio
Fàbrica o (per metatesi) Fràbica = 1.azione o effetto del fabbricare - 2. Un edificio o altro in costruzione - 3. Luogo dove si produce qualcosa - 4.(ironico) lavoro o occupazione di poco conto condotto o gabellato per qualcosa di importante
Fabricàri o Frabicàri = 1.Fabbricare, costruire qualcosa - 2.Mettere insieme, organizzare, affascellare (ad esempio, delle prove)
Facci = faccia
'A facci-minutìddra, e 'u culu-ri-maìddra (maida) = (Detto di alcune donne: [hanno] una visino e [per contrapposto] un sedere vistoso)
A' facci tua! A' facci tua, e di quantu si' longhu puru! -> A' facciàzza tua!
= esclamazioni per apostrofare confidenzialmente qualcuno che ha generato improvvisamente spavento o sorpresa
Avìri 'a facci-rùssa comu un-piparèddru = Avere la faccia rossa come un peperone
Avìri 'a facci tutta ferri-ferri =(lett.: avere la faccia arrossata irregolarmente quasi come marchiata da una griglia calda) [avere la faccia congestionata per eccessivo affaticamento]
Èssiri misu 'n-facci a unu = essere posto a carico di qualcuno [ per motivi previdenziali o altro]
Èssiri quattru-facci = di chi per ipocrisia o convenienza si schiera di volta in volta con sostenitori di tesi opposte. --> facciòlu
Fàcci-parìa = (in: fari o riri 'na cosa pi' fàcci-parìa) = Fare, dire qualcosa per ipocrisia, insincerità, finzione
Fàcci-pròvi (in : fari 'i fàcci-pròvi) = ( Fare il confronto mettendo tutte le carte in tavola, pubblicamente e senza sotterfugi)
Facci-ri-cazzu! ( Facci-ri-mìnchia!) = Antipatico, scostante, provocatore
Fàcci-ri-cìra = ( in contesto positivo) Faccia di cera, cioè delicatamente modellata, da Madonnina
Facci-ri-culu = paffuto oppure soggetto incapace di vergogna ( unu chi 'un-s'affrùnta)
Facci-ri-fissa = di qualcuno apparentemente stupido. Ma " méttisi 'a facci-ri-fissa" = fingersi ingenuo
Facci-ri-furca = di qualcuno di cui non c'è da fidarsi, infido o di chi ha un aspetto patibolare, da già condannato
Fàcci ri-iurèu ( senza necessaria intenzione razzista) = Faccia di giudeo cioè di rinnegato, di traditore, infido, di animo cattivo
Fàcci-ri-sparmacèddru = (in contesto negativo) Faccia di candela stearica, pallida, ributtante, non raccomandabile
Facci-ri-pararìsu ( in: 'un mìriri fàcci ri-pararìsu) = ( Non vedere le porte del Paradiso cioè non vedere vie d'uscita da una data situazione)
Facci-tosta = Faccia tosta, impunito, impudente
Fàrisi 'a facci tutta pizzi-pizzi ( lett.: farsi venire in faccia la pelle d'oca) [detto con ironia] = Restare indifferente, strafregarsene, specie di un rimprovero
Ìri 'n-fàcci r'àutru = Diventare dipendente di qualcuno
'Ittàrisi 'a facci pi'-terra '= ( buttarsi a faccia per terra)[ per sommo ringraziamento o massima sottomissione]
Lavàrici 'a facci a unu ( solo figurato) = svergognare qualcuno rinfacciandogli ogni malefatta, ogni sortefugio
Mèttiri 'i manu-n-fàcci a unu = Afferrare qualcuno minacciosamente (per la faccia ?) o anche solo mostrarsi pronto a farlo
Mèttisi a-facci-a-buccùni = Mettersi a pancia e faccia in giù, in posizione bocconi
Mèttisi a-facci-al-l'ària = Mettersi a pancia e faccia su, in posizione supina
Mèttisi 'i manu-n-facci = Prendersi la faccia tra le mani, come atto di abbandono o di disperazione
Mettisi 'n-fàcci = 1. intestarsi qualcosa (es. la casa) - 2. marinaresco: operare per stabilizzare il veliero , per farlo restare immobile ( mèttisi 'n-facci 'o ventu )
Classica botta e risposta: A (petulante):" Aspetta!" - B (beffardo): " N-fàcci sugnu misu!"
'N-fàcci = 1.di fronte - 2. in aggregato, alle dipendenze
= 1. 'n-facci 'a Marònna = di fronte alla Basilica della Madonna
= 2. è misa 'n-facci a so' figghìu = è iscritta (per la previdenza o altro) in aggregato al figlio
'Un-n'avìri pùntu 'n-fàcci = (figurato) non avere dignità, pudore, onore, essere spudorati, sfacciati
Facciàzza = grossa, brutta faccia
A' la facciàzza tua! = 1. come -> A' la fàcci tua! - 2. A tuo scorno, a tuo dispetto! - 3. A tuo augurio
Facciòlo = quattro facce, inaffidabile, doppio, uno che cambia atteggiamento per ipocrisia a seconda di chi gli sta davanti
Facci-parìa = -> fàcci
Facci-pròvi = -> fàcci
Facciùzza (lett.: piccola faccia) = impacciato, timido [contrapposto a facci-tosta]
Facènna (meglio al plurale: facènni) = 1.faccenda, affare, questione, contenzioso
Strascìna-facènni = 1.chi si occupa del disbrigo di piccole pratiche amministrative - 2. avvocato di scarsa scienza e coscienza ( equivale a -> avvocatu di-causi-perse)
Facilìsta = facilone, superficiale e imprudente, incapace di valutare le reali difficoltà di un problema
Fàddi-càuri o Fardi -càuri = 1.pezze calde (una volta applicate come pratica curativa dei raffreddori e dei reumatismi) - 2.(fig.)misura, provvedimento chiaramente foriero di risultati insignificanti
Faèddru = varietà poco pregiata di polpo -> Termini marinareschi
Faìddra = favilla, scintilla
Fari faìddri =1. fare, causare faville -> sfaiddriàri - 2. risultare notevolmente brillante, fare un exploit
Falangha = -> Termini marinareschi
Falàri = grembiule
'U màsculu-bèddru ci porta i rinàri, e 'a mamma-lèta ci appàra 'u falàri
= il ( figlio) maschio, ben riuscito, porta i soldi alla mamma che, contenta, porge il suo grembiule preparato ad accoglierli.
Fètiri =
Il figlio maschio esplicitamente esaltato come sostegno della famiglia
Fallìri = fallire
'U fallùtu è mézzu-arriccùtu = Il fallito è un arricchito a metà [opinione generale]
Fama = fama, reputazione, buona considerazione
Fàtti 'a fama, e...cùrcati! = Creati una buona reputazione (anche faticando molto) e poi, anche senza impegnarti troppo, goditene la rendita
Fami = fame, appetito
'A fami fa nèsciri 'i serpi d'i pirtùsa ( lett.: la fame fa uscire le serpi fuori dalle tane)
Quando la necessità spinge, chiunque trova il coraggio per agire, per fare il necessario.
Fanèlla = flanella, stoffa di lana cardata o di cotone, molto morbida, usata soprattutto per camicie e pigiami
Fari fanèlla =1. starsene seduto nel salotto del casìno, a guardare le moine delle ..signorine, senza poi...appartarsi - 2. (per estensione) fare il convitato di pietra, in varie circostanze e situazioni
Fànfalu = pesce di colore azzurro striato scuro -> Termini marinareschi
Fànghu = 1. fango - 2. soggetto di infimo livello morale
Fantasìa = 1. fantasia - 2. capriccio, desiderio improvviso, idea - 3. biscotti assortiti (per colore e forma) che servivano ad accrescere la quantità di dolci della -> 'nghuantèra da passare tra gli invitati di una festa
Si m'acchiàna la fantasìa.... = Se dovesse prendermi il capriccio.....
Faràticu = -> Termini marinareschi
Fàrdi- càuri -> fàddi-càuri
Fari =
Fari Sicilia o Stampari = marinare la scuola. Per assonanza dallo spagnolo "sesiglio = interruzione della scuola" nasce Fari Sicilia e poi, di conseguenza per traslato stampari ('u giurnali Sicilia).
Farìna o Forìna =
Fascàtuli o Frascàtuli=
Fascèddra =
Fasòla =
Fataciùmi =
Fattese =
Fatticèddri =
Fattu =
Fattura o Cosa-fatta =
Fatùzzi o Fratùzzi [Parrinèddri 'i casa]
Fàucia =
Fauciàta =
Faugnàna =
Faùri (sincope di Favùri) =
Fàusu =
Fauttiàri o Fuittiàri =
Fava =
Fazzàta o Frazzàta =
Fazittùni =
Fèddra =
Fèli =
Fèlla = [Ferula communis]
Fèra =
Ferru =
Fersa o Ferso o Fessa
Festa =
Festi =
Fetu = Sèntiri fetu ri mìccio
Fèu =
Fezza =
Fiàma (pl.: Fiàmi) =
Ficàra =
Ficàri (arcaico) o Fricàri =
Fìcatu =
Ficàzza =
Fìciu (arcaico) =
Ficu =
Ficuniàri (arcaico) o Fricuniàri =
Ficurìnia =
Fidda o Fridda (sost.femm. sing.)(pl. Friddi) = 1.->mar - 2.-> Saline e Salinai
Fiddruliàri =
Fiddu o Friddu = freddo
Figghiòlu =
Fìgghiu =
Figghiulìnu =
Filarisìlla =
Filìcchi =
Filìnia =
Filippa =
Fillàta =
Fillàzzu = -> Fèlla
Filtru =
Fimmìcula o Firmìcula =
Fìmmina =
Un c'è fìmmina senza-stìcchiu, comu 'un c'è quinta senza sciloccu.
Fimminàru =
Fina =
Fingimòti =
Finistrùni =
Finitòria =
Finìu-e-finàu! =
Finnìcchi =
Finniòlu =
Finu =
Finucchèddru
Finucchìnu =
Finulìddru =
Finùtu =
Fìnza o Frìnza =
Firàrisi =
Firìli =
Firmatùra =
Firmìcula o Fimmìcula
Firnicìa =
Firniciùsu =
Firràru =
Firràta = inferriata del balcone o passamano in ferro di una scala
Firriàri =
Firriàta = la girata, il girare di un mezzo, del vento ecc. -> firrìu
Firrignu =
Firritti =
Firrìu =
Firriùni =
Firriùsu o Sfirriùsu =
Fiscalèttu =
Fiscanzàta o Friscanzàta =
Fiscàre o Friscàre =
Fìscina =
Fiscu o Friscu =
Fisèddra o Frisèddra = -> Pisèddra
Fissa = 1. agg. - 2. sost.
Fissiamèntu =
Fissiàrisi (Fissiarisìlla) = -> Mutriàrisi
Fissiùsu =
Fita =
Fitinzìa =
Fitta =
Fittàri = o -> Frittàri
Fittàzzi o Frittàzzi =
Fitusarìa =
Fitùsu =
Fiùra = 1.(fari fiùra)- 2. (èssiri 'nna-carta e 'nna-fiùra) - 3.('a fiùra ri peppe-e-ninu)
Fiurèddra =
Fivàru = o -> Frivàru
Focu =
U fòcu ..'o -Munti, e 'u porcu ...'n-Trapani!
Fòddri =
Fògghia =
Fògghiu =
Fora = 1.(condiz da essere) sarebbe - 2.(prep e avv) fuori
Foravìa = # terravìa
Fòrbici o Fòrbicia o Fòrficia =
Forìna o Farìna =
Forti
Forza = 1.vigore - 2.potere, dominio, balìa, necessità - 3.costrizione dall'interno di sé (cocciutaggine) o dall'esterno (prepotenza) - 4.virtù o efficacia intrinseca ad una qualità
'A forza vinci 'a raggiùni!
Cosi fatti pi' forza = tutto quanto è fatto per costrizione, a malincuore, senza entusiasmo o convinzione
Contr_'a forza 'un ci-po' raggiuni
Fattu pi' forza = detto di persona cagionevole di salute, esile, timida, insicura quanto basta per lasciar pensare di essere stata concepita a stento, per caso, per grazia divina
Forza d'ingégnu
Pi' forza l'àppi a-fari! = Lo ha fatto per cocciutaggine!( o per puntiglio!)(senza esserci costretto e nonostante ne fosse stato sconsigliato)
Pi' forza o pi' amuri = volendo o no
Pi' forza ri cosi = necessariamente, inevitabilmente, non poter essere diversamente.
Stari addrìtta pi' forza = Stare all'impiedi a stento, "per non cadere".

Stari, pi' forza, addrìtta = Stare obbligatoriamente all'impiedi (per educazione o per ordine di servizio)

 
 
 
Fossa
Frabica (per metatesi) = -> Fabrica
Frabicàri = -> Fabricàri
Fraccàta =
Frahànti
Frahàri
Fràriciu =1. - 2.
Frariciùmi = 1. - 2.
Frascàtuli o Fascàtuli
Fratùzzi o Fatùzzi [Parrinèddri 'i casa]
Frazzàta = -> Fazzàta
Freve o Frevi =
Fricàri o Ficàri (arcaico) =
Fricuniàri o (arcaico) Ficuniàri ==
Fridda o Fidda (sost. femm. sing.) (pl. Friddi) = 1.-> mar - 2. -> Saline e Salinai
Friddu o Fiddu = freddo
Frìnza o Fìnza =
Friscanzàta o Fiscanzàta =
Friscàre o Fiscare =
Friscu o Fiscu =
Frisèddra o Fisèddra = -> Pisèddra
Frittàri o Fittàri =
Frittàzzi o Fittàzzi =
Frivarèddru =
Frivàru o Fivàru =
Frìula =
Fròcia =
Frùsciu o Fùsciu =
Fruttu =
Fucàli =
Fuddìgnu = o -> Fuddrìgnu
Fùddra =
Fuddrìa =
Fuddrìgnu o Fuddìgnu =
Fùiri =
Fuirisìnni =
Fuitìna =(o Fuiùta)
Fuittiàri o Fauttiàri =
Fuittiàtu =
Fumalòra ==
Fumèri =1. - 2.
Fùmicia = pomice, in pètra-fùmicia (pietra-pomice)
Fùncia = 1. - 2. - 3.- 4.
Ammàtula chi fai mussu e fùncia. Prima si travàgghia e poi si màngia! = (fig.) Inutilmente (senza speranza) ti imbronci. La ricompensa bisogna prima guadagniarsela.
Funciatùna =
Funciùtu = 1. - 2.
Fùnnacu =
Arrivàu 'u sceccu o' fùnnaco! = È arrivato 'u sceccu al fondaco! Critica e rimprovero sferzante rivolto a chi arrivando, in un posto qualsiasi, non si curi di rivolgere un saluto a coloro che erano già presenti.
Funnàli =
Funnamènta =
Funnamèntu = 1. - 2.
Funnu =
Funnùcchiu = gnùni
Funnurìgghi (sing.: Funnurìgghia) = residui di fondo: tùffu, fèzza, mùrga
Funnùtu = 1. - 2.
Funtàna =
Furbiciàri =
Furca =
Furmàggiu =
Furnacèlla =
Fusciàcca =
Fùsciu o -> Frùsciu
Fuscùra =
Fùttiri =1. - 2.
******in costruzione